openaxs - fiber connection for everyone

Grabs: Swisscom punta a costruire una seconda rete

Dopo che l’azienda comunale di distribuzione dell’energia elettrica e dell’acqua Technische Betriebe (TBG) ha iniziato il potenziamento della rete in fibra ottica, il comune ha ricevuto domande di costruzione per una rete in fibra ottica da parte di Swisscom.

Entro metà 2023 l’azienda comunale TBG dovrebbe terminare la costruzione della rete in fibra ottica nel comune Grabs. «L’avanzamento dei lavori è soddisfacente», scrive l’amministrazione comunale nella sua ultima newsletter. C’è tuttavia una nota dolente: Swisscom ha presentato a sua volta una sua domanda di costruzione.

Anche Swisscom vuole potenziare la sua rete nel comune di Grabs con la fibra ottica. A tal fine occorrerebbe potenziare i pozzetti nelle strade, rinnovati solo recentemente.
«Riaprire una nuova strada è una scelta molto, molto infelice», dichiara Niklaus Lippuner, sindaco di Grabs. Soprattutto anche in considerazione del fatto che il comune e l’azienda comunale TBG organizzano regolarmente riunioni di coordinamento sui lavori stradali con l’associazione per lo smaltimento dei rifiuti (teleriscaldamento), Gravag Erdgas SA e Swisscom. «Il comune sta verificando l’esatto quadro giuridico», dichiara Niklaus Lippuner.

L’azienda comunale TBG effettua investimenti di 9,5 milioni di franchi per convertire la sua rete ormai ventennale in una rete in fibra ottica. Nella votazione dello scorso 4 marzo gli abitanti del comune hanno approvato questi investimenti con una maggioranza dell’87%. La rete sarà dotata di quattro fibre ottiche. Una fibra verrà utilizzata da RiiSeez-Net per i suoi servizi di telecomunicazione, un’altra dall’azienda comunale TBG per la lettura dei consumi di energia elettrica e acqua.

Due fibre ottiche sono ancora libere. Resta da definire chi le utilizzerà.
Secondo il sindaco di Grabs, anche Swisscom era stata informata in tempo utile sul potenziamento previsto. L’azienda ha tuttavia dimostrato interesse solo dopo l’esito positivo della votazione. Non solo, «alla fine Swisscom ha anche interrotto le trattative», prosegue Niklaus Lippuner.

Swisscom ha confermato le trattative su un possibile utilizzo congiunto della rete in fibra ottica dell’azienda comunale TBG. Su esplicita domanda, Swisscom ha risposto che «le trattative sono poi state interrotte per la diversità di direttive e punti di vista».

Fonte: Werdenberger & Obertoggenburger